Punta Calabre (m. 3.445) da rif. Benevolo - sci alpinismo - ski club torino


Punta Calabre (m. 3.445) da rif. Benevolo

Punta Calabre (m. 3.445) da rif. Benevolo

10 soci tra cui i neo-iscritti Stefano e Pietro - figli di Antonio - oltre a due amici di Beppe hanno animato un bellissimo week-end lungo nell'alta valle di Rhemes: la recente apertura della strada fino a Thumel e le condizioni ottimali della neve con basse temperature dopo alcune nevicate hanno consentito di godere appieno la permanenza in questa bellissima conca, ricca di itinerari e frequentata in particolare da scialpinisti stranieri. Ben organizzata l'accoglienza nel rifugio Benevolo, pur nella limitatezza degli spazi, con confortevoli camerette, nuovi bagni con docce, locale invernale. La scelta del gruppo è andata sulla punta Calabre (m 3.445), la più alta e lontana, con un itinerario spettacolare che si sviluppa sul ghiacciaio di Tsanteleina e il ghiacciaio di Soches, su poche tracce del giorno precedente e fantastiche condizioni dell'ambiete documentate dalle belle foto di Carlo e Pietro.

Il 1° maggio sotto la nevicata un tentativo alla Gran Vaudala si è scontrato con un nebbione, ripagato dalla breve discesa sulla farina fresca e dalla vicinanza dei camosci catturati col tele da Carlo.