PREMESSA
Siamo ormai alla terza release del sito del nostro Ski Club. In questi anni abbiamo imparato molto sulla rete e abbiamo cercato di rendere di conseguenza più fruibili e facili da trovare i contenuti.

Cercheremo di essere puntuali negli aggiornamenti, segnalandovi non solo le attività dei soci ma anche quanto accade nel mondo della montagna, ampliando gli argomenti, seguendo i consigli di chi ci conosce e di chi grazie al sito ci ha scoperto. E’ questo il nostro obiettivo e lo raggiungeremo grazie a voi.

QUANDO SIAMO NATI
Lo sci (allora si scriveva ski) è arrivato in Italia sul finire del secolo XIX°.

Dopo essere stato per millenni un modo di viaggiare per territori coperti da neve, questo strumento di trasporto, di caccia e anche di svago, proprio delle popolazioni nordiche, migra a sud per opera di amanti della neve che hanno intuito come questi pattini di legno potessero essere anche utilizzati sulle nostre montagne.

E’ attorno ad Adolfo Kind che si riuniscono in Italia i primi appassionati di questa disciplina. La notizia delle loro prime scivolate sulle prealpi piemontesi suscita l’interesse di conoscenti di Genova e di Milano e sorge così l’idea di costituire una società sportiva dedicata allo sci.

Ecco come Adolfo Hess descrive la prima "lezione di ski" in Italia:

"Eravamo nell'inverno del 1896...Papà Kind ci aveva promesso una novità: aveva fatto venire dalla Svizzera due di quei famosi pattini da neve di cui avevamo letto...Gli fummo subito tutti d'attorno ad esaminare i nuovi arrivati, a toccare, criticare, fare supposizioni sullo scopo di ogni particolare, e provammo anche ad infilarli nei piedi, con sommo spavento delle signore che tremarono, e non a torto, per l'integrità dei mobili, dei vasi artistici e dei bibelots. Un tentativo di "voltata" fatto da uno degli skiatori improvvisati in uno spazio troppo ristretto e con una maestria un po' equivoca, andò ad un filo di riuscir fatale ad uno specchio e segnò la fine degli esperimenti domestici..."

Ventinove persone fondano nel lontano 1901 lo Ski Club Torino. Il primo sci club italiano

COME SIAMO CRESCIUTI
Dal 1901 in avanti lo Ski Club Torino ha avuto una parte di rilievo in tutte le discipline legate all’utilizzo dello sci. Questo sport cattura sempre nuovi adepti che lo praticano per puro diletto o si cimentano in competizioni agonistiche. E lo Ski Club Torino è sempre in primo piano per promuovere incontri e riunioni anche a livello internazionale. Anche l’aspetto dell’utilizzo degli ski in ambito militare vede i fautori in questo sodalizio. Allo scoppio della prima guerra mondiale parecchi soci sono chiamati a fare da istruttori ai reparti di alpini sciatori.

Dal primo dopoguerra agli anni quaranta lo sci prende piede e diventa uno sport sempre piu praticato. Nascono le stazioni invernali e gli impianti di risalita meccanica. E’ a questo punto che il Club decide di conservare l’impronta sportiva dei suoi fondatori, rinunciando a seguirne i risvolti puramente commerciali e a puntare sullo sci alpinismo come attività primaria. E’ il periodo più glorioso dell’associazione. Passato il clima eroico dei pionieri si procede ad una esplorazione sistematica delle Alpi e vi contribuiscono i più bei nomi dell’alpinismo italiano, tutti soci dello Ski Club Torino. Si salgono con gli sci le più belle cime, dalle Marittime alle Alpi Austriache, e parecchie imprese costituiscono a tutt’oggi degli exploit notevoli.

Battuta d’arresto con la seconda guerra mondiale. Cose e persone vanno in cenere e anche lo Ski Club Torino perde in una notte la Sede e il prezioso archivio storico. Ma si ricomincia: vengono ricostruite le capanne bruciate, i soci ritornano, ne arrivano di nuovi. Le autostrade e l’auto alla portata di tutti rendono possibili escursioni in valli remote. Lo sci alpinismo è visto dalla FISI come un’attività autonoma e i soci dello Ski Club Torino spopolano nella “Classifica dei dislivelli” che premia chi nel corso della stagione abbia effettuato il maggior numero di metri di salita con gli sci ai piedi. E poi è il momento dello sci di fondo. Si riscoprono le competizioni classiche dei paesi del Grande Nord (Vasaloppet, per citarne una) e vengono importate in Italia. Fin dalla prima Marcialonga ci sono atleti che “corrono” per lo Ski Club Torino. Le Alpi non bastano più e i fanatici dello Ski Club si spingono fino al Cile e all’Himalaya, oppure praticano il fondo nelle pianure del Canada. Non basta nemmeno più la neve e qualcuno ha sconvolto i benpensanti scendendo in sci le pendici di ghiaia dello Stromboli.

COSA SIAMO OGGI
Il 21 dicembre 2001 compiamo cent’anni. Non siamo l’unico club che si occupa di sci alpinismo. Parecchie associazioni praticano questa disciplina in cui un tempo eravamo i soli. Siamo contenti che altri, come noi, vogliano una montagna più pulita, con tanti escursionisti ma poche funivie, molti entusiasti e nessuna cartaccia. Vogliamo continuare a crescere e a continuare questa tradizione secolare.
Siamo certi che non esiste un solo modo per vedere la montagna, per cui la nostra attività è ora differenziata in parecchi filoni. I nostri soci (con proposte individuali o nelle programmate manifestazioni sociali) si possono occupare di:
  • sci alpinismo (anche rally e gare)
  • sci di fondo (anche competitivo)
  • fondo escursionismo
  • settimane sulla neve
oppure, durante il periodo estivo-autunnale
  • escursioni turistiche a piedi
  • trekking
  • cicloturismo- mountain bike
  • canoa
Punto di ritrovo è la Sede sociale che è utilizzata anche per incontri, conferenze e serate di proiezioni. Una ricca biblioteca contiene volumi dedicati allo sci e carte dettagliate della regione alpina. Carte e volumi possono essere chieste in prestito dai soci per brevi periodi .
Ci sono poi le nostre “Capanne”: la Capanna Kind sopra Sauze d’Oulx e la Capanna Mautino, nell’alta Valsusa, che serve come base per escursioni di fondo e sci alpinismo e ospita regolarmente manifestazioni sociali.

COSA SAREMO DOMANI
Ci aspettiamo che questo messaggio sia letto non solo dai soci ma da altri appassionati dello sci e della montagna che trovino interessanti queste nostre proposte.
Li invitiamo a contattarci per meglio conoscerci e forse diventare soci.

Sarà attraverso di loro che potremo ampliare le nostre attività e le nostre proposte.
Potremo così costruire assieme il secondo secolo di vita.
in primo piano
PROGRAMMA ESTATE AUTUNNO 2017
 Punta Calabre (m. 3.445) da rif. Benevolo
TROFEO MEZZALAMA XXI
23/04/2017
Domenica 23 aprile si č svolta la XXI edizione del TROFEO MEZZALAMA. Due squadre dello Ski Club Torino hanno portato a termine la durissima prova con ottimi tempi.
Ecosistema
links
 
© Ski Club Torino 2008 - Tutti i diritti riservati • disclaimer